mercoledì 22 novembre 2017

Una mamma al L’ultrakmarathon

Buonasera!!!! Rieccoci.... chiedetemi se sono felice!!!!!
Siiiiiii non potrei non esserlo...dopo tanti sacrifici dei miei ometti e del mio uomo grande,nonché super papi Michele, ci sono riuscita!!!! Questa volta ho vinto io sulla gara che per me risulta sempre una bella e grande incognita!!!! 
Partiamo dall’inizio allora... behhh inizio..partiamo dal venerdì 17 che preannuncia il tutto...l’arrivo di una notizia più che stupenda...non chiedetemi di più.. un po’ come a scuola un bellissimo 8 preso proprio di venerdì 17 senza studiare... il sabato,giorno in cui si dovrebbe fare il minimo sindacale invece hai le gambe che stanno bene,il meteo è a tuo favore e che fai..beh allungato un pochino,sempre super soft.. il ritiro dei pettorali al pomeriggio, la pizza della sera,la chiamata del tuo Prof che ti incoraggia,ti supporta e ti fa sentire sicura del lavoro svolto..intanto tu però ti caghi letteralmente addosso perché la paura di fallire e deludere chi ti sta accanto e chi ti ha aiutato in questi mesi e tanta..
Già in settimana ero meglio della centrale elettrica di Enel,come si vuole dire produzione di corrente elettrica continua o alternata,come preferite a km 0..a basso consumo ed economica... 
beh passa anche il sabato,aspetta non è finito,manca la preparazione vestiti...lungo,corto, maglietta così maglietta cosà,manicotti si manicotti no,marsupio o zainetto insomma, l’alta moda a Milano mi fa un baffo..come ho preparato inizia la sveglia..a che ora quando e come...
Alle 5 suona,si fa colazione ci si prepara ed essendo super super presto si ritorna sotto le coperte al caldo,non si sa mai!! La vera sveglia poi la ho sentita,anche perché correndo entrambi a sto giro,i nani andavano collocati dalla nonna purtroppo..
.....adrenalina a 1000,piazza Berzieri,tanti atleti,chi infreddolito,chi appena tornato dal riscaldamento,chi coperto alla bene e meglio,incontro Elena,con la quale condividerò la gioia finale,Luca della Poli,del prof..poi come una bellissima sorpresa e regalo più grande..Federica Davoli,con Luigi..li la lacrima ci sta..senza di loro la mia prima 100 non l’avrei finita...
Ritrovarla dopo un anno è stato super super super... 
Alla partenza si saluta pure la mitica mamma gigantessa del tor Michela..e poi è ora di partire... io ho perso il super papi :((( riesco a raggiungerlo pochi minuti prima dello sparo gli chiedo se posso andare a lui mi lascia andare..tanto tra me e me dico mi raggiunge!!!
Partita..le gambe girano bene, le strade sono le mie strade,le conosco tutte strabene,ormai mancano i nomi ai marciapiedi,tombini e poi siamo un tutt’uno..
La prima salitella è andata così come la discesa..lungo tratto che non riesco a definire piattume ma si recupera,per poi risalire e li primo ristoro,ho davanti Elena che stacco..tanto mi riprende da lì a poco,mi ripeto,intanto ho davanti una ragazza con la maglia color salmone,la osservo e dico perché non andargli dietro,ti potrebbe fare il passo..ci provo gli arrivo vicino poi lei mi allunga..solo alla fine capisco chi è.. 
Francesca Canepa..una top runner e top trailer,colei che ha vinto di ogni,colei che ha indossato i colori della nazionale di ultra..mi sono data della pazza per non dire che stupida stare dietro lei..io che sono una semplice mamma,e non sono nessuno se non la campionessa per i miei tre nani..
Arriviamo a Vigoleno,Francesca mi sparisce,ha un motorino nelle gambe,va benissimo così,lago sempre come riferimento davanti,sarà un po’ la mia passista da lontano..e ci è riuscita benissimo...
Si arriva a metà percorso..e qui inizia il bello!!!
Salita!!!!! 5 lungi interminabili e..posso dire di aver visto tutta la Santa famiglia con gli angeli arcangeli del paradiso e San Pietro sulla porta...qui incontro Anna con il suo compagno(chiedo scusa ma da perfetta sindrome di Halzeimer non ricordo il nome)i ragazzi del +quota credo aver riconosciuto Omar e la moglie Valentina,ragazzi ero ancora lucida!!! Evviva!!!
Salita interminabile,mi viene detto sei terza..in realtà quarta...la prima l’abbiamo persa un po’ tutti...sapevamo di Shon davanti con Francesca... arriva la discesa gambe imballate!!!! Aiutoooo mo come cavolo faccio!!!! 
Stringo i denti e cerco di spingere di più!!! 
Non vi ho detto..la mega salitona che di solito cammino la ho corsa tutta!!!! :@@@@@ 
Il bello arriva adesso..sali scendi e bivio!!!  O salire e finire la gara o piano verso casa e ciao ciao ultrak!!!
Ecco che se bisogna tirare fuori i contro.... arrivo io!!!!  Denti stretti l’ennesimo grazie ai volontari che ci hanno assistito e offerto acqua e quant’altro ai ristori e si sale..tanti strappetti che purtroppo corricchio o cammino,e mi raggiunge Elena...va benissimo!!!! Sono stra felice cosiiii mai problemi tutto alla grande...
Ultimo ristoro....ancora 4 lkm mi dicono...ma nessuno può immaginare come possono sembrare 20 gli ultimi 4 km..vuoi la complicità del sole,del paesaggio si fanno non in scioltezza ma si fanno...
Un ragazzo di Milano mi dice che ha i crampi,e non Sa..beh gli dico manca poco..andiamo insieme..sdrammatizzo dicendogli che per un bel po corro dalla mia mamma a Busseto,dove la massima pendenza e la fuga del comune...e così si arriva dietro al comune..mi dice vai a prenderti il tuo momento..nooo insieme si arriva insieme e così è stato... finishhhhh e quinta siiii quinta assoluta!!! Mi chiedono della sesta dove è?? Beh eccola è quella la sesta!!! Gli dico..ed annunciano Lorena Brusamento!!! Colei che ha vinto la 100 di Asolo ed ha fatto tantissime ultra super importanti!!
Eccola la mia Ultrak marathon... un 5 posto assoluto inaspettato,una mia grande vittoria e conquista che senza i miei bimbi ed il super papi Michele non sarei mai riuscita a realizzare...
La parte più bella di tutto però è stata la sera con la medaglia ed il mio piccolo coach che girava per casa!! Mamma vinto mamma vinto..ebbene sì ho vinto la mia sfida!!!! Ho combattuto il mio tallone d’achille ed alla grande per voi miei grandi amori!!! Grazie anche a il Michelozzo per lo stupendo video!!!!



Questa vittoria è tutta per loro e per un amico che per il momento non può correre!!! In attesa che possa ricominciare con cose più soft!!!







mercoledì 1 novembre 2017

Mamma al Casto trail

Buonasera!!!!Rieccomi,non mi sono dimenticata ne tantomeno persa nel mio adorato bitume di allenamento,ma... eccolo un bel ma....
Dopo tantissimi e dico tantissimi mesi,con allenamenti sulle gambe per fare strada,dopo ever fatto un campionato di master di mezza maratona,e nel bel mezzo della pseudo preparazione di una Ultramarathon,decido di iscrivermi ad un trail!!! E quale trail,il mitico Monte Casto trail. Questo è per antonomasia,la festa del trail,un po’ come il nostro ultimo giorno di scuola,dove si festeggia per la splendida annata di gare,in questo caso fatte,portate più o meno a termine e dove tutti si conoscono o imparano a conoscersi,e condividono insieme il più bel terzo tempo che ci possa essere. Dopo questo lungo papietto,voi vi chiederete ma tu a sto Monte Casto cosa hai fatto?che tempi e via via 
Beh tempi,ahimè non ce ne sono... ebbene si avete letto bene..tempo no pervenuto..ero out!!!! Questo Monte Casto lo ho toppato!!! Ci sta ma sono felicissima così..ho fatto un viaggio.
Tutto comincia con il piazzamento dei tre nani il sabato,due da una nonna ed il più piccolo da un’altra perché tre insieme potrebbero causare disastri di entità indescrivibile conoscendoli,e dopo aver preparato tutto il necessario si va a dormire consapevoli della sveglia e del cambio orario..si parte prestissimo,si ritirano i pettorali si scambiano due chiacchiere in Mau super teso e super preso,è lui la mente il pilastro portante di questo trail e poi si parla  con tanti amici,si rivede Marco,ragazzo di Milano con la quale due anni fa si è fatto questo viaggio,ritrovo Ilaria dopo tanto tempo e conosco Daniele,c’è Nicola,la super campionessa Lisa,Monica e Cristiano della corriera veneta...poi da lì a li si parte. Con l’alba i colori del bosco e delle foglie autunnali appaiono magnifici,non si fa neanche fatica,il fondo asciutto per non dire secco fa si che sto disastro di mamma trailer per un giorno corra bene fino al ristoro Abusivo di Aldo,dove li mi fermo per un bel po,vuoi che stanno partendo crampi o vuoi che mi sento il bicipite femorale con bandiera bianca rallento, ma ahimè non credevoessere stata ferma così tanto mi raggiungono le ramazze e mi dico per una volta chissenefrega del crono e di tutto lo faccio insieme a loro,chiedo se posso e loro super gentili mi accontentano..mi sembro una bimba che ha ottenuto il si per farsi regalare la Barbie nuova.. piano piano ci avviciniamo al mio posto preferito..il villaggio degli elfi in Val sessera,tre o quattro malghe in mezzo la nulla.solo Monti..la pace la tranquillità il relax che la vita quotiamo non ti da,starei lì per ore ma non si può siamo già in super super super ritardo.. si cerca di recuperare ma purtroppo non riesco a continuare ho paura di farmi male muscolarmente,penso al mese di allenamento per l’ultrak e mi fermo, in più non so il perché ma tutti i sassi,radici o cavoli vari incontrano le mie dita..la prossima volta uso le scarpe antinfortunistiche,ho massacrato le dita...con rammarico mi fermo,a 7 km dalla fine mi fermo..mia decisione più saggia..Di tutto ciò non sono né triste né delusa,mi ha insegnato tante cose e per me questo è stato un bellissimo viaggio,condiviso con tre top trailer(spero sia scritto giusto)quali Ivano Tommasetti,Roberto Fluido Beretta e Roberto Negri,le tre scope o come erano quest’anno le tre brazilian life+guard,tre persone davvero speciali e che ho potuto conoscere meglio grazie a quei km condivisi dal Mitico ristoro Abusivo di Aldo,perché non c’è Casto senza ristoro Abusivo,Paolo il papà del mitico Tronco legnoso...e Michelozzo.. Questo Casto lo ricorderò per molto tempo e rimarrà impresso per le persone eccezionali,umili e semplici che ho conosciuto e che per me sarebbero state irraggiungibili.. eccolo il mio Monte Casto!!! 
Non chiedetemi di casa perché credevo che fossero stati duri da fare 38km con semicontrattura invece noooo!!!! Gestire il piccolo coach Nicolò è stato peggio!!!! Se mi chiedete perché corro...vi rispondo mi alleno per i figli!!!!




sabato 23 settembre 2017

Mamma in corsa e Monica Testa

Biongiornoooooo!!! Oggi sono qui non a descrivervi come sempre le mie corse,i miei allenamenti e quant’altro.. ma bensì per spiegare chi sono Mamma in corsa e Monica Testa!!!
Mamma in corsa è Monica,mamma,moglie,donna,donna lavoratrice e soprattutto è una persona, con sentimenti,con una sua personalità,con le sue fragilità ed i suoi momenti di pazzia... Ma sempre e per sempre un essere umano che vuole vivere questo suo viaggio chiamato vita al massimo ed al meglio!!! 
Ecco,in questi giorni,Monica,in quanto persona presente su una piattaforma come Facebook,si è trovata in un polverone mediatico solo per aver commentato un post.. 
Non mi nascondo sotto la sabbia,anche se non ho fatto nomi cognomi e codici fiscali vari,ho parlato di una persona..ho sbagliato e questa è riuscita a fare ciò che due persone adulte e mature non dovrebbero fare,pubblicare ciò che era scritto con foto e tanto di post,scatenando così una serie di complimenti non molto carini con sei una m...... sei una spiona sei...sei ..sei .... 
Ok!!! Ci sta tutto.. ma la persona Monica,io che sto scrivendo,mai e poi mai avrebbe reso pubblica sta cosa avrebbe contattato e risolto la cosa in via privata... ma come si sa ogni testa è un piccolo mondo,e ciò che va bene a noi non va bene per gli altri.
Ecco vi ho descritto il motivo per la quale sto cercando di farvi capire chi è Monica e Mamma in corsa...
Monica,che si è rialzata mille volte dagli schiaffi che la vita le ha dato,ha sempre affrontato tutto col sorriso o quasi.. è passata dai disturbi alimentari che l’hanno portata a pesare 35 kg a 16 anni ad un mobbing lavorativo durato circa due anni,mai denunciato,perché non si è mai voluto rovinare famiglie,in periodo di crisi economica ogni spicciolo e prezioso perciò si è subito,si hanno avuto conseguenze fisiche che hanno fatto si che una gravidanza non andasse oltre la 9 settimana... non voglio impietosire nessuno ma voglio dire che non sono quella persona di m.....e stronza che mi è stato appioppato nei giorni precedenti..
Monica si fa forza si rialza sempre..nonostante la terza gravidanza perfetta,parto perfetto,ed un figlio che può toccare e abbracciare dopo 5 giorni,perché a poche ora di vita deve essere trasferito in terapia intensiva.. è sempre Monica,in pieno panico deve cercare di stare su per far sì che il suo terzo cucciolo superi questi giorni,ma il guerriero aiuta la mamma a non crollare come è normale che sia..
Monica supera anche l’ennesimo schiaffo,una diagnosi di ipoacusia del terzo figlio,il coach come lo chiama Mamma in corsa, va avanti senza abbattersi col sorriso sulle labbra e con un solo motto un passo alla volta,un piede avanti l’altro...
Decide così di aprire il suo blog,la sua pagina e di unire la sua passione per la corsa con l’essere mamma di tre bambini, moglie e donna lavoratrice..
Mamma in corsa è l’alterego di Monica,mente Monica è timida chiusa in se stessa e fragile,mamma in corsa è una leonessa..una che prova a cimentarsi in cose più grandi di lei,che tira fuori gli attributi quando serve e che piuttosto di mollare striscia,e sa che deve arrivare alla meta sempre!!!!
Ecco.. a chi ha descritto Monica,e nello stesso tempo Mamma in corsa,come persona di m.... dico solo grazie...grazie per avermi fatto fare il punto della mia vita in questi quasi 37 anni.. ed ho dedotto che ho vissuto intensamente,non cambierei nulla perché ciò che ero ciò che sono diventata e ciò che sarò in futuro sarà sempre per scelte fatte,percorsi di questo che io chiamo meraviglioso viaggio che è la vita...vi ringrazio dei nomignoli dispregiativi che mi avete dato...perché mi danno la forza di andare a testa alta sempre perché cio che sono adesso è frutto di un perscorso tortuoso lungo e difficile..un po’ come la mia gara preferita!!!!
Alla fine a me basta guardare ciò che ho fatto..tre bimbi meravigliosi,tre pesti ma tre gioielli,un marito che è più di un marito,un compagno di viaggio un supporter ed una spalla su cui piangere in momenti di sconforto..
Ecco queste sono monica e mamma in corsa!!!!
Due nomi per un’unica persona che sarà sempre fiera di ciò che è!!!! 
Adesso avanti con altri obbiettivi di corsa perché chi si ferma è perduto!!! 



martedì 18 luglio 2017

Il ritorno di mamma ad Asolo 100km

Buonaseraaaa,non sono desaparecida...tra una mortazza,i figli e marito e pure qualche corsa perché no..non sono riuscita a scrivere quanto volevo e come volevo...senza tante storie...COLLASSAVO ANCHE IO TRA LE BRACCIA DI MORFEO..non sono purtroppo bionica :(((
Beh dato che è un po' che non ci si sente..con la fine delle scuole,siamo stati tutti in vacanza..la giusta dose di ricarica,più che ricarica nostra dei figli :))) ma va bene così,almeno mi sono rigenereata...ma quando mai... per la gara dell'anno!!!! La mia unica e sola 100km,dove una volta fatta non se ne può più fare a meno..vuoi la storia,vuoi il paesaggio,vuoi tantissime cose...una volta che ci provi non l'abbandoni più...
Corsa per la prima volta lo scorso anno,dove mi ero ripromessa mai piuuuu... salite infinite con pendenze improponibili...beh lo scorso anno era un fiore rispetto a.... Mo vi spiego tutto!!!
Come sempre,dopo tre giorni dalla conclusione di una gara dura e dove mi riprometto mai più...mi dico prossimo anno ci si va..inizi con sentire amici con la quale hai fatto buona parte del viaggio,loro ci sono...si va..si deve endate...perché la 100km di Asolo ti entra dentro..a metà percorso..ci lasci un pezzetto di cuore,e l'anno dopo vuoi tornare per vedere se è ancora la...
Quest'anno sono tornata!!!! Con mille paure,mille tensioni in più..con la paura di deludere e deludermi..con la paura del ritiro o di non riuscire ad arrivare..insomma tantissime paranoie...perché con il caldo torrido,sotto il sole di orari improponibili con temperature intorno a non so quanti gradi,anche stanca dal lavoro...boh avevo sensazione di aver sbagliato qualche cosa...forse?!? Meglio dire..so a cosa vado incontro,e so cosa devo affrontare,io psicologicamente mi " devasto" concedetemi il termine...Insomma i giorni che precedono la gara sono un po' deleteri per chi mi deve sopportare a casa..ho pensato seriamente che una volta uscita per il lavoro,cambiassero la serratura...questo per farvi capire lo sclero a cui ero arrivata!!! Non è il classico periodo di una donna...anzi questo è sclero purooo
Ritornando a noi...il mitico papi,quest'anno chiede all'ometto di casa se vuole venire a seguire la pazza... in un primo momento si,poi no ma c'è da dormire in macchina,la mamma ci mette molto,mi annoio..beh morale della favola..non so come si è convinto..forse gli è bastato il gelato o la super cena ila rifugio bassano per convincerlo? :)?
Forse si... così decide di venire..partenza sabato mattina..arrivo al ritiro pettorali.si mangia insieme un panino..e poi io entro in fase corrente elettrica,no meglio centrale elettrica con tanto di quadri,cavi e tralicci... saluto i miei compagni di viaggio che poi ritrovo alla partenza..prendo il bus che porta in centro ad Asolo e li ritrovo il papi e l'ometto...silenzio assoluto noi tre..sembriamo a non so quale funerale... ma la tensione sale..per me..cerco amici ma non ne vedo..boh forse non sono venuti..beh io faccio la mia gara..anche in ginocchio anche in 20 ore la faccio..
Ore 14!!! GOOOOOO 
gambe buone,ottima sensazione...si corre e si spinge su sti piedini da ex ballerina o meglio ci provavo,sfatti... si supera un po' di atleti..rischio tamponamenti da constatazione amichevole che se mi chiedono i danni devo stare a vita a fare mortadella...xo riesco a dribblare tutti..unico pensiero..arrivare prima possibile...meglio cercare di non prendere il terzo diluvio universale..dato le nuvole scure in cima ai vari monti...e non avevo voglia di affogare il cell per la seconda volta..allora mi dico vai veloce che lo schivi...
Dopo 5 km..incrocio il papi mi salutano..ed al secondo ristoro mi dice vai piano vai pia vai piano sei prima...
Io...ma va la ci sono almeno altre donne davanti a me...secondo te..ed io continuò imperterrita al mio passo..mi confermano ai vari ristori la mia posizione...che riesco a mantenere forse fino al 30/40 km..poi iniziò a perdere posizioni...in quel preciso momento non mi importa..voglio finirla..arrivare in cima al Monte Grappa col chiaro.. 
Col chiaro ci arrivò..per fortuna ma è stata dura davvero...più dello scorso anno..la via degli Alpini,una vecchia mulattiera,se fatta in macchina ti conviene dire un rosario o due,perché se tu sali e trovi uno scendere non sai cosa fare..ma a piedi...a piedi a distanza di giorni ho il piccolo,medio e grande gluteo che chiedono pietà!!!! Operazione rassoda ciappette fatto evvai!!!
Però a parte la durezza perché non molla un attimo rispetto alla carpetta dello scorso anno,mi è piaciuta..bellissime entrambe..
Questa salita la ho fatta quasi tutta camminando,in don dei conti si devo purgare o espiare anche io..ma non credo di aver commesso ancora nulla di così grave da meritare una tale " punizione" perciò la cammino..la faccio al mio ritmo..
Arrivata in cima!!!! Anche se li per li non arrivavo più...emozioni forti...cammino dentro il sacrario/ossario..in silenzio con tanto rispetto a chi ha combattuto li..esco sempre camminando..arrivo al 50km...i miei supporter non ci sono..li aspetto..mi cambio..frontale e via giù di corsa per 25 km...ad un ristoro mi diconsei quinta vai vai vai..hai le altre a 3 minuti e 6 minuti..le puoi prendere...
Si con circa 70 km nelle gambe mi metto a rincorrere la gloria mi ripeto...come no..vado al mio ritmo sempre sostenuto.. con l'obbiettivo di arrivare il prima possibile per fare finire il calvario al mio ometto..perché so che si sta annoiando da morire...penso ogni 5 km...e track 
Il tombino dell'80km...mi sfrega un po' un ginocchio..lo lavo con acqua e noooo ca@@@@ rigagnolo rosso..ho il ginocchio aperto mi dico..niente corri mamma corri più forte che puoi..al 90km stomaco!!!! Ca@@@ mangio un pezzo di cerchers e dopo 200mt è qui la festa!!!!
Beh se non ci fossero stati questi due i ceppi potevo sperare in un quinto posto..ma anche il sesto assoluto va strabene!!! Per una perfetta sconosciuta e soprattutto per una che fa un po' a sentimento e sbagliando pure non mi posso lamentare!!!
Ora a distanza di due giorni..dopo il gongolamento..perché ogni tanto l'auto stima ci vuole e mi sono detta brava mamy!!! Non posso che ringraziare la pazienza,i sacrifici fatti dalla mia famiglia dai miei figli e soprattutto dal santo uomo di super papi..che ha fatto sì che questa pazza mamma finisse la sua Asolo 100km in 11 ore e 20 circa!!!! 
Il mio ometto...a distanza di giorni mamma sei forte..andavi come un missile...non riuscivano a starti dietro..adesso però la cena fuori me la fai fare?:))) 
Certo tato..tutte quelle che vuoi...
Sarò ripetitiva..ma questo sesto assoluto è tutto della mia famiglia!!! 11 ore e 20 tutte per loro!!!!  
Sono una mamma fortunata ed una moglie strafortunata!!!! 
Ora,segnatevi la data perché non si ripeterà mai più :)))) 


domenica 30 aprile 2017

Mamma e la 50 km di Romagna

Buonasera,rieccomi qui dopo le super mamme al trail adesso c'è una mamma molto pazza che si è cimentata in un'altra altrettanto avventura tutta pazza in quel di Castel Bolognese in una corsa dal l'apparenza semplice ma tosta tosta tosta!!!! 
Come mai vi chiederete,hai scelto proprio questa cosa??? Beh è stata una scelta molto molto difficile,almeno per me che non mi muovo mai di casa senza i miei pilastri il super papi,mentre vi racconto della mia avventura lui si sta sparando la bellezza di 125km con 5000 d+ all'abbots way,e mamma dovrà pur ammazzare il tempo in attesa di notizie,e poi è da martedì che devo raccontarvi...
Adesso torniamo a noi,decisione alquanto sofferta,il papi,in arte michelozzo,doveva lavorare il 25 aprile,non mi avrebbe potuto accompagnare così con un caro amico di infanzia di mia mamma e mia zia ci sentiamo e si offre gentilmente di tenermi il posto in macchina nel qual caso decidessi.. Beh ho deciso, vado... Quest'anno l'abbots way cade nel fine settimana appena dopo,papi riesce benissimo a badare ai nostri cucciolotti, e tanto peggio dello scorso anno non può essere... Sì perché anche lo scorso anno dovevo andare,ma un certo senso mi assaliva,doveva succedere qualche cosa a casa ed è successo infatti.. Marco,il mezzano,cade in bici,e trac braccio rotto...
Quest'anno no vado... Tranquilla non succede nulla... Beh nulla nulla no ma...
Preparazione come sempre molto casuale,stacchi o riposi,chi li ha visti... Beh si fa basta portarla a casa...
Mi sento con Fabrizio,il mio accompagnatore,per gli orari insomma le solita cose organizzative e via verso questo 25 aprile.
Sveglia ore 4, colazione,preparazione della borsa che sembra la casa.. Ho tutto.. Per la spedizione in artico e per la maratona del deserto... Ci siamo, macchina fino al punto di ritrovo e via verso Castel bolognese...
Ritiro pettorali,conosco altri ragazzi parmigiani in gara e poi 8.30 start!!!
Parto come sempre al mio ritmo,le gambe vanno bene,tengo il mio passo ed anche se sono da sola va benissimo!!! Unico obbiettivo finirla ed arrivare a casa dai miei bimbi e dal papi!!!
Non sto a farvi l'elenco o la descrizione del percorso dettagliato,vi annoierete te a morte,anche perché la parte iniziale a parte il doppio passaggio dalla partenza,è tutta una costante salita... Che per una che come me non la conosce,ti frega... Ti invoglia a spingere ma poi al primo strappo ti frega!!!!
Durante il viaggio vengo raggiunta da Matteo e Michele ad un'altra ragazzo di cui non ricordo il nome,della spedizione parmigiana, si chiacchiera un po',e nel frattempo vedo dei palloncini blu... 4.30 tempo dei Pacers... Ma si uno e Enrico Vedilei,un mito per me,che ho imparato a conoscere per le sue "imprese" e la sua storia di atleta grazie al super papi... Riesco a stargli dietro e superarlo per un po'... Sempre perché non mi rendo conto del falsopiano che sto affrontando!!
Ma questa cosa dura ben poco,vuoi il vento contro che non ci ha abbandonato per i primi 30km,vuoi un po il caldo ed il sole entro in crisi, ma riesco a ripigliarmi...
Dopo un po penso non pensò più al tempo,penso solo ad arrivare... E chi vedo in crisi,Enrico,mi avvicino chiedo tutto bene,lui si insomma.. Gli chiedo ti va di finire insieme? Lui vado piano.. No problem ho tempo.. Si accoda ad alla prima salita.. Io cammino non riesco.. Ti aspetto.. Lui da gran motivatore e atleta mi dice vai... Hai un buonissimo passo vai riesci a fare la mezza.. Lì per lì mezza non capivo... Anzi lo ho capito adesso!!! Dopo 5 giorni,non male direi.. E sono andata... È stata quella carica che mi ha spinto ad andare,a spingere sulle mie gambe,ma mai avrei pensato di ricadere nella crisi... Si ennesima crisi...causa falsopiani,non ho mai odiato così tanto i vari ingegneri che hanno progettato Ste strade...uno strappo secco no?!? Disceso a secca no?!? 
Tra un rosario e l'altro,piano puano si è arrivati agli ultimi km... Poi l'ultimo km..  E lì che spunta, un ragazzo alto,riccio, con completo nero!!! Dai mancano 600mt... Si avvicina ed io gli dico: non vedo senza occhiali... È lì il traguardo? Lui: si stai tranquilla non pensare a nulla.. Tagliamo insieme?.. Io si tagliamo insieme... E volata fu.... Lui un perfetto sconosciuto,che in quel momento ha condiviso con me un traguardo ed un tempone di tutto rispetto che mai e poi mai avrei pensato di fare!!!  Il Garmin si ferma a 4 ore e 39 minuti!!! Il mio compagno di volata di cui non sapevo il nome mi ha cercata e ringraziata ed ha un nome Luca!!!!! Io da perfetta rincoglionita non sapevo manco che numero avesse e non mi sarei mai e poi mai immaginata che mi avesse rintracciato..
Anche questa è la corsa!!! Anzi è la corsa che ti fa conoscere tante persone che poi diventano amiche.. Come La Ross conosciuta all'ultrak a novembre e qui ritrovata e dove si sono scambiate tante chiacchiere all'arrivo è un mega abbraccio con la promessa di ritrovarci di nuovo!!! Chissà se con Luca ci saranno altre occasioni, magari di scambiare anche due chiacchiere visto le poche parole scambiate... Chissà voglio crederci...
Dopo la meravigliosa giornata trascorsa,con la mia famiglia a casa,dopo il viaggio il mio rientro... Nonostante la stanchezza, nonostante la levataccia avere al collo tre piccole pesti.. Le mie piccole pesti beh.... Non ero stanca ero ancora più carica... Perché per 50 km ho pensato a loro,loro che mi hanno aiutato a superare le piccole crisi e che sapevo che mi avrebbero riempita di coccole appena varcata la soglia di casa !!! 
Comunque anche quest'anno il 25 aprile mi ha regalato una sorpresa.... Peste numero 3 con varicella!!!! La domanda sorge spontanea... Il prossimo 25 aprile cosa capiterà?!? Le 7 piaghe d'Egitto :)))
 Adesso vi lascio stare per un po',altri obbiettivi programmati certi 100km di Asolo!!!!!







lunedì 20 marzo 2017

Mamma....mamme al Trail dei castelli

Buon pomeriggio,rieccoci qui dopo la maratona,dopo varie ed eventuali forme virali dei bambini,o meglio del mio piccolo coach..a raccontarvi dopo più di una settimana il mio rientro nel Trail in notturna,in quel di Langhirano..in coppia questa volta...
Vi chiederete sarai stata col super papi!!!! No,questa volta,a distanza di un anno sono ritornata in coppia con una super mamma...la mia compagna di avventura,nella 100km di Asolo..la super trailer Michela..una donna semplice,una super mamma,una donna di una semplicità e modestia che difficile trovare tra donne...
Beh,potrei andare avanti per ore a parlare di lei,ma vi stuferei e basta...allora parliamo di questo Trail,del come e perché!
L'idea è venuta a Michela,a gennaio al Winter Trail del borgo,io titubante e restia faccio la corsa e decido per un si..alliscrizione al nome della squadra pensa tutto lei... io devo solo fare presenza ed usare al meglio le mie gambe!!!
Arriva il giorno della gara,lei non è particolarmente in forma,si sente un po' in colpa,ha paura di deludere le mie aspettative invece... noooo io mi voglio divertire,fare una scampagnata in compagnia ed è stato così anche se stargli dietro è stata dura in certi  pezzi mamma mia!!! Io ho il punto debole in discesa..lei va come un treno....
Comunque,ritornando a quel giorno,ci diamo appuntamento al ritiro pettorali,dopo varie ed eventuali la trovo, solo che io ho il super papi che viene a fare i filmati,delle varie periperizie della mamma,e per fortuna non ci sono :))))€ almeno i bimbi non vedono che pazza e la mamma... anche se lo sanno già E ci diamo appuntamento alla partenza...si parla un po' dei vari programmi di fare quest'anno e scopro che è stata sorteggiata per un Trail,che per me risulterebbe un viaggio più che un Trail vero e proprio,e nel trovarla titubante io le consiglio modestamente di provarci...quando mai capita una occasione così... tra una chiacchiera e l'altra arriva il momento di partire!!!!
Si parte col chiaro...primi pezzi di asfalto..il mio terreno preferito!!!! Faccio fareva lei il ritmo perché essendo in due,per come la vedo io,in due si parte in due si finisce!!!! E così è stato!!! 
Finito il mio pezzo preferito,iniziano carraie,e collegamenti in mezzo ai campi..fino a qui tutto bene..poi ahimè i singol track,panico!!!! Mamma respira piano piano vai..e così è stato..avrò avuto tutti quelli dietro di me che se avessero potuto,mi avrebbero buttato giù..però gin trpppo gentili..con santa pazienza mi hanno lasciato tranquilla..ed ho fatto tutto!!!! Evvai!!!!
Ristoro,il papi che è li che ci aspetta e poi tanti amici della 3T da salutare,ma poi di corsa via che bisogna non fermarsi..
Da lì a poco carraie e sentieri che sembrano autostrade,tutto perfetto per me niente fango se non in piccolissimi punti,ma via tutta discesa..li si che mi sono detta muoio!!!! La mia socia al posto delle gambe aveva un motorino..ho fatto veramente fatica ma la ho raggiunta...poi di nuovo asfalto e li mi " abbandona" noooo le dico la volata affidato a me..ti tiro io e così è stata presa per mano e via super volata per le super mamme che in 2 ore e 33 hanno fatto 22 km con circa 1000 d+( prendetelo molto indicativo non mi ricordo più il dislivello aiutoooo) più che soddisfatte o meglio io più che soddisfatta!!!! 
Il terzo tempo non sto neanche a raccontarlo,il papi ha trovato i ragazzi della 3T e come si fa non stare con loro,divertimento e compagnia super..cenato divinamente...organizzazione sempre al top con i ragazzi della Kino Mana e che dire di Francesca,sempre impeccabile!!!! Il grazie va lei per tutto!!!! 
Dimenticavo i bimbi non si sono neanche accorti che la mamma è il papà sono rientrati a casa...il piccolo di casa che di solito crolla..non è crollato se non dopo che la nonna gli ha detto faccio io x la mamma... lui..tu sei la nonna non la mia mamma...30 secondi...era già con Morfeo... :)))))
Morale,rientrata crollati tutti,messo nel suo letto e ci è stato fino al giorno dopo evvai!!!!
So che sono stata un po' ripetitiva!!! Ma alla fine di ogni gara ci sono loro....i miei gioielli!!!!! 
Prossime gare bohhhhhh vedremo dove ci porta il vento ;)






giovedì 2 marzo 2017

Mamma...e Terre Verdiane Marathon

Buonaseraaaa!!!! Rieccomi,dopo un mese o più,a raccontarvi la mia maratona delle terre verdiane,sojasun Verdi Marathon come viene chiamata adesso.... la MIA,si non di certo quella del vicino o del primo che passa per caso,la MIA!!!! Vi direte,o meglio vi chiederete,perche tua? Vi spiego subito, uno perché è stata la mia primissima maratona nel 2003,è la maratona che sistematicamente coincide con la nascita del mio primo figlio,anzi quel giorno mio marito doveva partecipare...ma il grande Teo ci ha voluto destabilizzare un pochino..e poi,non meno importante ma cosa che mi rende orgogliosa del mio paese di origine,l'arrivo sotto la statua di Giuseppe Verdi,nella mia adorata è bellissima piazza!!!!
I motivi elencati,nonostante le due edizioni fatte dal mio rientro a correre,e tutte le volte che mi dicevo mai più e lo scorso anno me lo sono ripetuta non so quante volte,tra l'acqua che veniva giù ed il freddo...ma quest'anno c'era una rivincita..io e il grande Beppe sullo scragnone avevamo un conto in sospeso...
Ebbene da dopo l'ultrak di novembre ho deciso di preparo seriamente questa maratona..compatibilmente con la famiglia,i bimbi,il marito il lavoro...sono state settimane impegnative per tutti,di sacrifici per il mio super papi,che per accontentare me ha sacrificato le sue uscite per sentieri,le sue corse... 
le mie alzataccie alle 5,lo so non sono tanto a posto,ma per poter fare correre pure lu,dovevo...e nonostante il freddo ed un ma chi c.....o te lo ha fatto fare..si partiva e si stava veramente bene!!!! Mai stata così bene,strade deserte,vedere un paese ancora addormentato,o che è in procinto di svegliarsi..non ha prezzo!!! Si dovrà ripetere più spesso..
Ripetute!!!!!! Altra cosa che non facevo dall'università, ed ho capito perché non le facevo e le odiavo!!!!! Le ho reintrodotte in questo giro di preparazione...tra quelle in salita e quelle sui 1000...beh non so quali ho odiato di più!!!! Quelle che ti fanno capire che hai tanti muscoli o tante cose nelle gambe,che hai studiato solo sul libro di anatomia..e che ti dicevi...nooo io quel nome così complicato,che manco a studiare il cirillico sarei riuscita a ricordare...ebbene lo ho!!!!!! 
Il LUNGO!!!!! Quello che ti devi sparare,il sabato o la domenica...quello da 30 km,che se non riesci a fare per causa di forza maggiore ma ti spari ugualmente un bel 20 km di collinare..e ti dici va bene uguale no?!?
E poi...tu ci provi!!! Ti tieni un diario di allenamenti..la tua oretta,oretta e mezza.. le ripetute,i lunghi i riposi... mmmmm
Ma c'erano anche loro? Non li ho visti...
Beh questo è stato il mio gennaio...ah. Dimenticavo non dovevo fare trail:@@@@@
Invece uno me lo sono fatto... mi sono fatta un 21 km per Venezia di sera..tra ponti calle e calette e soprattutto turisti!!!
Ecco questo è stata la mia pseudo preparazione..nel vano tentativo di abbassare il tempo dell'ultima maratona,di abbassare il tempo di questa dello scorso anno che era di 3 e 58!!!!
Febbraio è stato un mese un po' troppo carico di emozioni,meglio tensioni!!!! Che hanno fatto si che la settimana pre maratona, chi mi deve sopportare tutti i giorni,ha stramaledetto il giorno che ho rimesso le scarpe per correre :/
La cosa più da non normale che mi è successa,e che non mi era mai capitata..piangere per la paura di fallire!!!! Paura di che cosa!!!! Fallire per cosa!!!! Mi ripetevo,e mi sono ripetuta anche la stessa mattina della gara,  Mamma ma sei una normalissima persona che lo fa per passione,che cavolo piangi!!! Deve essere un divertimento perché te la prendi così tanto a cuore sta cosa!!!
NON SONO NORMALE!!!!!! Ecco unica spiegazione logica!!!
Il giorno fatidico!!! Dopo aver fatto riti vari per avere il sole,una giornata ideale..e così è stata..entro in isolamento,mi concentro...come se fosse la gara della vita!! Non è la gara della vita...è un mio riscatto!!! Beppe 1 Mamma 0 nel 2016 
2017...Beppe - Mamma-
State alle 9 e via!!!! Km dopo km..passo dopo passo...tratti a volte con super crisi ma superate alla grande..e poi arrivi al 30 km e trovi Cristina con il piccolo Tommy ed il piccolo Fede,che ti incitano..riesci a chiedere di Matteo,che è come sempre un top.. avanti a te... bene!!! Sei felicissima!!! Ricaricata da questo saluto!!!
Poi piccola crisi,per un leggero tratto che non mi è congeniale vuoi che cerchi un cespuglio,o qualcosa di simile,e ti ripeti ma non hai bevuto molto cosa devi fare?!?
Lo trovi e bon..adesso puoi mamma riaccelerare che ti aspettano!!!! 
Arrivi a Roncole Verdi,paese natale del mio papà,dove hai trascorso buona parte delle tue estati in campagna dai nonni,e arrivi davanti a casa loro!!! Beh,non mi aspettavo di piangere,e di sentire la mia nonna vicina più che mai!!! Anche adesso che vi racconto,una lacrima scende!!! 
Non voglio dilungarmi più di tanto...già che sembra un poema sto racconto..arrivata vicino all'ultimo ristoro..mi dico è fatta!!! So già dove sono posizioniati i km e via che si macina,allungare non riesco..ho le gambe un po' anchilosate..ma a pestare sui piedi riesco ancora e ne prendo un paio...bene 40 km poi 41km e poi 42...
Eccomi entro in via Roma!!!! CI SONO!!!!!
Matteo con la CRI e i bimbi che mi incitano... curva per entrare in piazza ed eccolo Beppe sullo scragnone!!!! ARRIVATA!!!! Finita!!!! 
Fermo il super mega orologio subito questa volta..  
3 ore e 33 minuti 
Non mi commuovo...ma riesci a fare commuovere chi mi porge la medaglia da finisher!!! Un signore super gentile di vuoi nonso nemmeno il nome!!! E mi dispiace un sacco perché è la prima volta che mi capita che si commuovono gli altri per me...
Ricapitolando che posso dire...
La mia rivincita la ho avuta ed alla grande...un personale che mai più ripeterò ma va bene così,e se ho avuto questo tempo devo tutto al super papi ai miei super cuccioli e super ometto che con tantissima pazienza mi supportano e sopportano e che hanno permesso che tutto ciò fosse possibile.. 
Dimenticavo..al mio rientro i bimbi con super mamma sei veloce come il vento.... si sono meritati un super giro in bici da soli con la loro mamma!!!  Anche se stanca ma strafelice!!!!!!!! 
Grazie amori della mia vita Teo marco nico e super papi!!!!! 
So che vi ho annoiato...so che sono stata lunga e pallosa ma le emozioni sono ancora moto forti,e confuse oltre alla felicità che fa si che il tutto risulti molto incasinato ma io sono così!!! Un caos in veste di mamma!!!!! 
Prossimo obbiettivo 
Trail dei castelli.....vediamo come andrà :@@@@@@